Confessione di una ex-liberista

Stanotte ho trovato questo lunghissimo commento sotto un mio post. All’inizio l’ho letto distrattamente, poi con sempre più interesse. Ve lo propongo, dopo aver apportato alcune correzioni di refusi (e mi perdonerà l’autrice), cercando però di mantenere integro il commento.  Gentile ilpetulante, le scrivo questo commento perché ho deciso di confessarmi. Ebbene sì: ero una […]

Ecco che deve fare la Lega per evitare il trappolone

In generale non mi piace dare suggerimenti sulle strategie politiche, ma nel caso qualcosa si potrebbe dire. Il trappolone – come ho già scritto – è già teso e la Lega rischia di caderci dentro con tutti i due i piedi. Però può ancora evitare il peggio se uscisse dal paradigma liberista e prendesse contezza […]

Perché il (neo)liberismo è un’ideologia

Il liberismo funziona in questo modo. A monte abbiamo una tesi. La tesi è: il mercato si autoregola (laissez faire). Il mercato crea da sé un suo equilibrio economico e sociale. La giustizia sociale, nell’economia liberista, è regolata dal profitto; precisamente dall’iniziativa economica privata, l’unica ammissibile e legittima nelle dinamiche economiche. Naturalmente questa tesi più […]

Starnutire a New York e sentirlo a Roma

Se la filosofia economica è di tipo liberista, essa predica e pretende la libera circolazione delle merci, delle persone e quella dei capitali. E’ impossibile realizzare un’economia in stile Chicago Boys, senza rispettare i tre assiomi anzidetti. E l’Unione Europea garantisce tutti e tre. Anzi, l’economia dell’Unione Europea si basa essenzialmente sui tre pilastri liberisti […]