Vi dico perché votare è un dovere patriottico

Voto o astensione? Questo è il dubbio amletico, ora che si sa quando si andrà a votare (4 marzo). E in realtà, non v’è dubbio che è dovere degli italiani votare; l’astensione infatti favorisce sempre le élite, che hanno un gran piacere quando la gente rimane a casa e non vota; vincono in questo caso le minoranze, che normalmente sono quelle da loro sostenute. Così, chi è minoritario diventa maggioranza, e come tale può imporre la propria visione politica, economica ed etica alla maggioranza cosiddetta “silenziosa”.

Ma è altrettanto vero che se l’offerta politica elettorale è povera o intrisa di ipocrisia e di giochetti delle segreterie dei partiti, votare diventa quasi una beffa, un modo per legittimare il sistema. Questo è il ragionamento che va per la maggiore fra i delusi, e cioè fra quelli che pensano che il voto sia inutile o incapace di rispecchiare le proprie idee politiche, dimenticando che – come capita in amore – è davvero difficile trovare il partito perfetto, quello che riflette in pieno il nostro ideale politico. Un certo compresso, soprattutto dentro di noi (e spesso inconsciamente), dobbiamo comunque farlo per farci accettare un movimento o un partito che non è affatto perfetto e che non sempre rispecchia il nostro punto di vista o le nostre scelte ideali.

L’astensione non è l’opzione migliore in ogni caso. Se è pur vero che il cittadino ha diritto di astenersi, è anche vero che questa è – a mio avviso – la scelta peggiore ed è persino antipatriottica, perché legittima il sistema e lo rende impermeabile alle esigenze e ai bisogni reali del popolo, ai mutamenti politici di base, e consegna definitivamente la patria alle élite che prolificano sul disinteresse e l’astensione politica, e che su questo degradato rapporto tra cittadino e democrazia rappresentativa, alimentano il loro potere e il loro dominio sulle masse.

Questo sito Web memorizza alcuni dati dell’utente. Questi dati vengono utilizzati per fini statistici, per fornire un’esperienza personalizzata e per determinare la tua posizione sul nostro sito web in conformità con il Regolamento europeo sulla protezione dei dati. Se decidi di rinunciare a qualsiasi tracciamento futuro, nel tuo browser verrà impostato un cookie per ricordare questa scelta per un anno. Accetto, Non accetto

703