Senza rimpianti si chiude la legislatura. Cinque anni da dimenticare

Cinque anni da dimenticare. Non ci sono dubbi in proposito. E mi pare sia un sentimento generale. Cinque anni nei quali è stato intaccato tutto: lo stato sociale, la famiglia, il lavoro, la vita e qualcuno ha persino tentato, fino all’ultimo minuto, di riesumare la legge sullo ius soli.  Cinque anni con un prologo montiano che […]

Il testamento biologico e l’illusione di una libertà di scelta che non esiste

Alla fine, come previsto, la legge sul testamento biologico è passata. Una legge davvero deprimente, piena di incognite, che rende la vita un bene disponibile, sul quale potranno decidere – paradossalmente – un po’ tutti: dal medico, fino al giudice, passando per i rappresentanti legali, i tutori e i curatori del malato.  Altro che libertà, […]

Testamento biologico. La necessità di un referendum abrogativo

Domani avremo quella che a sinistra definiscono “legge di civiltà”, perché ormai il refrain è stato ben memorizzato: se vuoi che una legge ideologica passi, devi chiamarla “legge di civiltà”, e devi ripetere sempre il mantra, perché a forza di ripeterlo, alla fine qualcuno si convincerà che sia proprio così. Più o meno è quel […]