Perché patriottismo e sovranismo non sono sinonimi

patriottismo, sovranismoQualche tempo fa, mi interessai al cosiddetto mondo sovranista, affascinato dall’idea politica, altamente suggestiva e persino giusta, di un pronto recupero della sovranità nazionale, vilipesa, calpestata e violentata da un’adesione scellerata e anticostituzionale, al mostro europeista.

Ho conosciuto – non solo virtualmente – ottime persone, con le idee chiare sul perché e per come si debba uscire il prima possibile dal giogo europeista. E lì ho trovato conferma all’idea che l’Unione Europea sia in realtà il frutto malato di un disegno neoliberista e mercantilista, che usa però alcuni metodi del vecchio socialismo reale, per raggiungere i propri fini. Libera concorrenza sì, ma in una società iperregolamentata, dove domina il potere delle lobby finanziarie, e dove la persona è ideologicamente indottrinata e avviata all’individualismo consumista in una società progressivamente massificata.

Insomma, il sovranismo ha avuto e ha il pregio di aver individuato dettagliatamente la (grave) malattia, proponendo correttamente la cura: l’uscita immediata del nostro paese dall’Europa e il ritorno alla piena sovranità monetaria, economica e politica. E non è un caso che il sovranismo, per questa ragione, è stato interpretato o si è autointerpretato e appellato come sinonimo di patriottismo (e per alcuni di populismo).

Ma la realtà è un po’ diversa. Nonostante tutto, il sovranismo deve intendersi come un patriottismo “monco”, perché manca dell’elemento fondamentale che alimenta la fiamma del patriottismo: l’identitarietà. Non basta infatti predicare un ritorno alla sovranità nazionale, né l’uscita dall’Unione Europea, né certo un ritorno all’applicazione del programma economico disegnato nella nostra carta, per dirsi patrioti. E’ necessario qualcosa di più, quel piccolo passo che i (movimenti) sovranisti non sono disposti a fare: prendere piena coscienza che la sovranità nazionale necessita di una nazione, e che la nazione non è altro che un popolo che condivide qualcosa di più di un programma economico “sovranista”. E’ un bagaglio di valori comuni, radici comuni, usi e costumi comuni, lingua comune.

Da ciò la consapevolezza che il sovranismo propriamente detto, presenta evidenti contorni ideologici e ideali, che inducono a ritenere che il fenomeno politico più che un alias di patriottismo, sia in realtà un alias di socialismo. Il sovranismo, invero, è una riedizione 2.0 del socialismo democratico del novecento, corretto e aggiornato ai tempi attuali. E che si tratti di socialismo, è evidente non solo nel rigetto completo della tematica identitaria, confusa e sdegnosamente emarginata nella reiezione del fascismo e del nazionalismo (ma l’identitarismo non può essere considerato sinonimo di fascismo e ancor meno di nazionalismo), ma anche nel programma economico sovranista, nel quale, dietro le suggestive parole di un ritorno al piano economico costituzionale (che personalmente condivido), si nasconde in realtà l’esaltazione della mitologia statalista tipica dell’ideologia socialista.

Dunque è tutto da buttare? Certo che no. Seppure la stragrande maggioranza degli attuali movimenti sovranisti siano da collocarsi nel settore del revival socialista (e per questo, difficilmente potranno mai diventare maggioranza nel paese), l’idea di fondo del sovranismo, e cioè il recupero della sovranità nazionale (economica, politica e monetaria), è un obiettivo valido, attuale e primario che il vero patriota deve perseguire, ma senza dimenticare la dimensione identitaria, che è l’altra componente essenziale del patriottismo. Un patriottismo senza identità non è patriottismo, così come un popolo senza nazione non è un popolo, bensì una massa di singoli individui.

Questo sito Web memorizza alcuni dati dell’utente. Questi dati vengono utilizzati per fini statistici, per fornire un’esperienza personalizzata e per determinare la tua posizione sul nostro sito web in conformità con il Regolamento europeo sulla protezione dei dati. Se decidi di rinunciare a qualsiasi tracciamento futuro, nel tuo browser verrà impostato un cookie per ricordare questa scelta per un anno. Accetto, Non accetto

707