Matteo Salvini molla la spugna sovranista?

Non si può ancora dire che il sovranismo leghista sia morto e che Matteo Salvini abbia mollato, ma ci siamo quasi. Come dicono alcuni sovranisti critici (e non parlo degli zerovirgolisti), siamo partiti dal presupposto che l’Europa dovesse rassegnarsi all’idea che la “manovra del popolo” sarebbe stata fatta nell’interesse degli italiani, e ciò a prescindere […]

Perché la spesa pubblica può essere inefficiente ma non improduttiva

Che significa “spesa pubblica improduttiva”? Ne sentiamo spesso parlare nelle discussioni mainstream che hanno eretto a loro totem l’ideologia neoliberista dello Stato-azienda. Un’ideologia, quella dominante, che veicola l’idea che lo Stato spenda ingiustificatamente senza averne un tornaconto (in produttività o in utile), sicché le tasse che paghiamo sono la conseguenza logica ed eziologica dei soldi […]

Cosa aspetta Matteo a rovesciare il tavolo?

Questo parto, quello di un governo populista, sta durando più del previsto. Le indiscrezioni dicono che non solo non c’è accordo sul programma, ma addirittura non c’è sul premier. E del resto ciò è evidente perché finora i nomi circolati (molti dei quali davvero ottimi) sono stati tutti puntualmente bruciati. L’ultimo è quello di Giulio […]

La femministe che non acclamano la prima presidente del Senato donna

Con settant’anni di ritardo, il Senato ha eletto la prima presidente del senato donna. Non già una presidentA, per usare le declinazioni “femminilizzanti” care alla Boldrini, ma “presidente”, come si addice ai nomi delle cariche pubbliche, che correttamente devono essere declinate al maschile, nonostante l’articolo determinativo debba o possa essere declinato al femminile (la presidente, […]